Trucchi per imparare a programmare velocemente

Trucchi per programmare più velocemente

Le skill relative al coding sono sempre più richieste dalle aziende italiane e i professionisti del settore sono tra i più cercati dal mercato del lavoro.
Come posso imparare a programmare più velocemente? È una domanda che fanno gli studenti di Informatica, gli sviluppatori autodidatti, i programmatori che vogliono dare nuovo slancio alla propria carriera, o i professionisti che mirano all’eccellenza.

IMPARA LA LOGICA

Prima di tuffarsi nello sviluppo software di un progetto bisogna saper risolvere il problema extra-software. Impara ad osservare e stupirti!
Impara a descrivere le cose, il problema, e vai per step.
La grande menzogna dell’informatica è copiare quel che ha fatto chi più bravo, senza porsi domande.
Ogni linguaggio di programmazione ha una propria sintassi, con delle regole ben precise.

USA LE RISORSE ONLINE

Sul web esiste un’enorme quantità di risorse che ti possono aiutare a progredire nell’apprendimento della programmazione, gratis o meno.
Sfrutta queste risorse per iniziare il tuo viaggio nel coding.
Puoi scegliere di iscriverti a canali Youtube, dedicati all’argomento; partecipare a bootcamp, seguire i corsi full remote proposti dalla piattaforma Udemy…
In questo modo potrai rivedere gli stessi argomenti ma spiegati da punti di vista differenti.

IMPARA FACENDO!

L’errore comune che viene commesso dai principianti, è di restare passivo alla programmazione, durante il percorso di formazione.
Errore! Crea un progetto personale mentre stai studiando un linguaggio di programmazione che ti crea maggiore interesse (koltin o Swift, se vuoi dirigerti verso la progammazione mobile).
Usa il tuo progetto come banco di prova per verificare le tue righe di codice e cercare nuove soluzioni.
Si può iniziare a sperimentare con un editor di codice oppure direttamente con un IDE (Integrated Development Environment)
Uno dei code editor più noti ed utilizzati dalla community di sviluppatori Web è Sublime Text.
Sporcati le mani con il coding e continua ad esercitarti regolarmente.

DISCUTI CON ALTRI PROGRAMMATORI

Chiedere e fornire aiuto sono infatti tra le attività che ti consentono di migliorare velocemente la tua capacità di programmazione.
Se sei bloccato, confrontati con altri programmatori facendo uso di Blog, Forum, Social o pagine dedicate alla programmazione (meglio se specifiche sul linguaggio in cui vuoi specializzarti). Spesso situazioni che sembrano irrisolvibili possono sbloccarsi grazie all’analisi di un programmatore esterno esperienziato, che ti spiegerà la sua metodologia, aprendoti a nuove risoluzioni.
Ricordati di non usfruire dei forum solo a tua necessità, ma conrontati partecipando a discussioni avviate da altri programmatori.
Lanciati nella discussione!

IMPARA A USARE IL DEBUGGER

Fare errori nella codifica è molto comune e necessario all’inizio delle speimentazioni con la programmazione.
Le tue prime righe di codice, saranno piene di errori, quindi è bene imparare subito a familiarizzare con il debugger per portare a galla i tuoi errori e gli impatti che potrebbero avere sul risultato.
Risparmierai molto tempo utilizzando un debugger o uno strumento per correggere gli errori nel codice

Rubber Duck Debugging e si risolve ogni cosa!

PRENDITI DELLE PAUSE

In ultimo, un consiglio pù umano: prenditi delle pause!
Impegnare troppo tempo davanti al PC, non è salutare ed incaponirsi ore e ore su un codice, non porta alla risoluzione immediata ma, al contrario, può rallentarti il lavoro.
Impara a programmare in blocchi di tempo; fai brevi pause per ricaricarti.
Generalmente, quando stiamo svolgendo una attività impegnativa, i cui risultati sono significativi per il nostro lavoro, entriamo in un vortice che si autoalimenta, chiamato “ruota del criceto”; è come un tornado che ad un certo punto ci investe completamente.
Tanto più è intensa l’attività, tanto più sono importanti le pause tra una “sessione” e l’altra.
Le pause ci permettono di recuperare energia e di ritornare al lavoro nuovamente produttivi. È molto meglio fare pause più brevi e frequenti, perché, a lungo andare, questo ci permette di mantenere un livello di concentrazione più elevato.

Ma quanto ci vuole per imparare a programmare? Per imparare, in un mese, si apprende un linguaggio, ma la programmazione è costanza.
Il difficile è trovare progetti in cui mettersi in gioco.
Un percorso formativo della durata di 6 mesi che bilancia la parte teorica con quella pratica è probabilmente la soluzione migliore per chi vuole iniziare a programmare.